Puntata 14: Investire bene è Semplice

FC Consiglia è la mia nuova rubrichetta. Ogni 7 giorni un Consiglio dal sottoscritto; una brevissima sintesi di un libro che ho appena letto (o che penso sia indispensabile); in più il link ad un articolo che mi è piaciuto molto.

E la Citazione Finale

Buona lettura

1. FC Consiglia (14)

Investire bene e in modo intelligente è Semplice, anche se non è Facile.

Lo sanno molto bene le Fwiane e i Fwiani Maratoneti che hanno visto crescere i loro patrimoni del 12,05% all'anno dal 2006 ad oggi (performance media annuale di "In Borsa in Italia" dal gennaio 2006 al 28 maggio 2019).

Se sappiamo quello che facciamo, se capiamo in cosa, perchè e a che prezzo investiamo, non possiamo sbagliare e il nostro patrimonio crescerà regolarmente nel tempo.

E capiremo anche un sacco di cose molto interessanti.

2. Il mio libro della settimana (14)

Federico Faggin: Silicio. Dall'invenzione del microprocessore alla nuova scienza della consapevolezza

(Mondadori)

Nei miei corsi universitari alla Sapienza e alla IULM ho sempre inserito una Storia del Simulmondo.

Una cronologia ragionata delle date, delle tecnologie, e soprattutto delle persone che hanno ispirato i grandi cambiamenti che stiamo vivendo.

Una delle persone che ho sempre voluto presentare con più attenzione e dettaglio è Federico Faggin.

Nato 77 anni fa a Vicenza, si è trasferito negli Stati Uniti nel 1968 e da quelle parti ha fatto cose assai significative: microchip e touchscreen giusto per fare due esempi decisivi.

Il libro che vi raccomando questa settimana è la sua autobiografia. Scoprirete molte cose notevoli ed ispiranti.

Certe vite insegnano molto di più di anni all'università.

"Scrivere la mia autobiografia mi ha fatto rivivere le esperienze più significative della mia vita e riflettere sulle molte persone che hanno avuto un impatto importante nel mio percorso.

Mi sono così reso conto che ho imparato non solo da coloro che mi hanno voluto bene, ma anche dalle persone che mi hanno osteggiato."

Federico Faggin è lo Steve Jobs italiano, un idolo, un eroe, per tutti gli scienziati e appassionati di tecnologia. Nato a Vicenza e poi trasferitosi nella Silicon Valley, con le sue invenzioni, dal microprocessore al touchscreen, ha contribuito a plasmare il presente che tutti conosciamo.

In questa autobiografia racconta le sue quattro vite, dall'infanzia ai primi lavori, dalla controversia con Intel per l'attribuzione della paternità del microprocessore, fino al suo appassionato impegno nello studio scientifico della consapevolezza.

Quattro vite densissime, di successi e battute d'arresto, di scoperte e cambiamenti, di amici e nemici, che Faggin ripercorre passo dopo passo e arricchisce di aneddoti riguardanti la sua vita privata e di approfondimenti sulle tecnologie inventate.

"Sono nato a una nuova vita ogni volta che, osservando il mondo da insospettati punti di vista, la mia mente si è allargata a nuove comprensioni. Sono nato a nuove vite quando ho smesso di razionalizzare, ho ascoltato la mia intuizione e mi sono aperto al mistero."

3. L'articolo della settimana (14)

Una volta si diceva che quando la Fiat tossisce all'Italia viene una polmonite.

Chi conosce un po' la storia del nostro Paese negli ultimi 100 anni sa che la Fabbrica Italiana Automobili Torino ha sempre avuto un ruolo decisivo nelle questioni che contano.

Sta succedendo un'altra volta con la possibile fusione tra FCA e Renault annunciata da John Elkann nel fine settimana passato.

Ma chi è davvero John Elkann e quali erano i suoi veri rapporti con Sergio Marchionne?

Alcune risposte le troviamo nell'articolo che vi consiglio questa settimana ...

4. La citazione finale (14)

"Il Maestro è felice di servire da esempio e non d'imporre la sua volontà. "

(Tao Te Ching)


A rileggerci il prossimo week end!

Vostro

Elenco delle puntate