Puntata 84 del 03/10/2020:
Smettere di fumare per diventare ricchi

FC Consiglia è la mia nuova rubrichetta. Ogni 7 giorni un Consiglio dal sottoscritto; una brevissima sintesi di un libro che ho appena letto (o che penso sia indispensabile); in più il link ad un articolo che mi è piaciuto molto.

E la Citazione Finale

Buona lettura

1. FC Consiglia (84)

Volete un milione di motivi per smettere di fumare? Continuate a leggere.

C'è un modo sicuro per risparmiare circa 1500 euro in 12 mesi e guadagnarci anche in salute e lunghezza della vita: smettere di fumare.

Inutile ricordare che è facile a dirsi e molto meno a farsi, ma c'è una ragione in più oltre a quelle già note: fumare sta diventando un vizio sempre più costoso.

Una famiglia con due fumatori, in trent'anni, ci rimette tra maggiori spese e quindi mancati risparmi ed investimenti, oltre un milione di euro. E adesso vi racconto perchè ...

Ho provato a fare i conti per bene: il fumatore classico da venti sigarette al giorno, sborsa circa 120 euro al mese in media e quindi ne manda letteralmente in fumo quasi 1500 all'anno.

Poi molti fumano anche più di 20 sigarette al giorno e ci sono tante uscite collegate a questa dipendenza.

Infatti non c'è solo il costo diretto del fumo. Bisogna aggiungere molte altre spese assai rilevanti, per esempio l'aumento dei premi per le assicurazioni sulla vita che possono arrivare fino al 50% in più.

Ma i costi si annidano nei luoghi più impensati.

Un esempio? Una coppia di miei amici fumatori accaniti, hanno dovuto fare molti lavori e un forte sconto sulla loro casa per riuscire a venderla.

Una ricerca di Woolwich ha rivelato che, mediamente, i fumatori ci rimettono 30.000 euro quando mettono in vendita il proprio immobile.

Insomma, una famiglia di due fumatori può risparmiare circa 4000 euro all'anno se riesce a smettere di fumare.

Debitamente indicizzati ed investiti per 30 anni ad un interesse medio dell'otto per cento, quello delle Borse globali, diventerebbero oltre un milione di euro.

Al 12%, il rendimento medio annuale degli abbonamenti Premium del sottoscritto e di Fw, diventerebbero: 2.282.180 euro.

Se volete saperne di più cliccate qui.

La versione Podcast di FC Consiglia (diversa da questa) la trovate cliccando qui.

2. Il mio libro della settimana (84)

K. Lorenz: L'anello di Re Salomone

(Adelphi)

Ho riletto questo testo meraviglioso in estate. Immediatamente mi è tornato il desiderio di avere animali, magari non lo zoo che Lorenz aveva messo assieme nella sua casa in Austria, ma almeno un bel cane.

Poi, magari riuscire a creare un acquario naturale come il suo. Con l'acqua del torrente...

"L'anello di Re Salomone è un libro scritto dall'etologo austriaco Konrad Lorenz.

La scelta del titolo richiama alla leggenda secondo la quale Re Salomone avesse un anello che gli permetteva di parlare con gli animali e capirne il linguaggio. Il libro è appunto sul linguaggio degli animali e di come comunichino attraverso il loro comportamento.

È stata la prima opera a renderlo noto tra gli scienziati e il grande pubblico.

Lo stile divulgativo, ricco di commenti e considerazioni personali, ha garantito il successo dell'opera tra il pubblico generale. Per lo stesso motivo taluni biologi lo accusarono di essere troppo antropomorfista. Infatti Lorenz trova spesso analogie tra il comportamento animale e quello umano, riconducendoli a una radice atavica comune.

Riferendosi agli animali di cui tratta, preferisce usare termini come fidanzarsi piuttosto che accoppiarsi; tuttavia già dalla premessa del libro chiarisce di non voler conferire agli animali caratteristiche che non hanno e dichiara:

«Io sono uno scienziato, non un artista, e quindi non mi permetto nessuna libertà e nessuna "stilizzazione". Inoltre ritengo che queste libertà non siano affatto necessarie, e che sia molto meglio attenersi, come nei veri e propri lavori scientifici, semplicemente ai fatti se si vuole dischiudere al lettore la bellezza del mondo animale.»

Il libro è ricco di esperimenti comportamentali che l'autore ha condotto durante tutti i suoi studi su uccelli (in particolare taccole e oche selvatiche), mammiferi e pesci, descrivendone i procedimenti con notevole meticolosità e precisione, tanto da far riconsiderare la sua "poca obiettività" e farlo riconoscere dal mondo scientifico odierno come il padre dell'etologia."

3. L'articolo della settimana (84)

Sono praticamente certo che il libro di Konrad Lorenz vi abbia incuriosito. E allora devo assolutamente consigliarvi questo breve documentario, in italiano.

L'etologo si racconta e ci mostra dal vivo alcuni dei suoi animali preferiti.

4. La citazione finale (84)

“Non ci crederete, ma esistono stati sociali dove i governanti sono i più intelligenti. Per esempio tra i babbuini.”

Konrad Lorenz

A rileggerci il prossimo week end!

Vostro


Offerta riservata ai lettori di FC Consiglia:

Comincia Ad Investire con Carlà ed. 2020 + La Finanza Democratica a 79 euro anzichè 111 euro

Clicca qui per aderire alla proposta

Ultimo Podcast pubblicato:
Elenco delle puntate