Ogni 7 giorni un'Idea dal sottoscritto; una brevissima sintesi di un libro che ho appena letto (o che penso sia indispensabile); in più il link ad un articolo che mi è piaciuto.

E la Citazione Finale.

Buona lettura, vs. Francesco Carlà.

Clicca qui per iscriverti.


1. I danni (calcolabili) dell'Ingordigia (puntata 278 del 22/06/2024)

Questo numero di FC Consiglia è tutto dedicato alla vicenda del broker Bochicchio che ha truffato molti nomi famosi dello sport e dello spettacolo. E non solo.

"Lo chiamavano “il broker dei vip”: prometteva agli amici interessi al 10 per cento. Gli avevano affidato fortune. E lui li aveva fregati.

Mi sono chiesto (dice il giornalista Riva che ha scritto un libro su questa vicenda): ma com’è stato possibile? Se vado da un muratore bergamasco e gli faccio la stessa proposta – dammi i tuoi soldi e te li restituisco con il 10 per cento in più – quello mi prende a calci nel sedere. Capisce subito che lo sto fregando.

Perché invece tutti hanno creduto a questo signor Bochicchio?».

La risposta è semplice: si può sintetizzare in poche parole: Presunzione, Maleducazione finanziaria, Ingordigia.

Un consiglio finale: se siete novizi di FinanzaWorld partecipate Gratis al Meeting della Finanza democratica on line col sottoscritto, cliccando subito qui.

2. Il mio libro della settimana (278)

G. Riva: Ingordigia

(Mondadori)

Ecco il libro che racconta la vicenda Bochicchio...

"Il 19 giugno 2022 Massimo Bochicchio – definito dalla stampa "il broker del vip" – si schianta con la sua BMW K75 contro un muro perimetrale dell'aeroporto dell'Urbe. Il corpo è carbonizzato al punto che per accertarne l'identità bisogna ricorrere all'esame genetico.

Il giorno dopo, Bochicchio sarebbe dovuto comparire in tribunale per la terza udienza nel processo a suo carico. Le accuse: riciclaggio, abusiva attività finanziaria, truffa.

A denunciarlo erano stati trentasette clienti, tra cui l'ex CT della Nazionale di calcio Antonio Conte e altri personaggi di spicco dello sport italiano. Molti di più i raggirati che non si sono rivolti alla giustizia, tra cui un altro ex CT della Nazionale, Marcello Lippi.

Come è possibile che così tante persone abbiano consegnato al broker centinaia di milioni di euro?

Combinando lo studio maniacale delle vastissime carte processuali a interviste realizzate ad hoc, Gigi Riva ricostruisce con il passo del thriller la parabola incredibile di un uomo capace di vivere per anni nel jet-set tra Roma, Londra, Capalbio, Cortina e i paradisi fiscali del pianeta, erigendo attorno a sé una facciata di rispettabilità sottilissima eppure infrangibile.

Colto, fascinoso, sposato con Arianna Iacomelli, seconda a Miss Italia 1990, Massimo Bochicchio è riuscito a raggirare imprenditori, professionisti, ambasciatori, alti funzionari di Stato. E a tradire amici carissimi.

Così carismatico che molti dei truffati ancora soffrono verso di lui di una sorta di sindrome di Stoccolma, mentre altri non credono alla sua morte e sono convinti che prima o poi tornerà e restituirà loro quanto dovuto.

Ma il racconto delle truffe di Massimo Bochicchio, che si vantava di avere maneggiato un miliardo e ottocento milioni di euro, serve anche a far luce sulle dinamiche mentali delle vittime, e in generale su quell'ossessività all'accumulo tutta contemporanea, un'ingordigia di denaro che è ormai l'ottavo peccato capitale.

Servendosi dei più affilati strumenti della narrazione, Gigi Riva racconta un caso clamorosamente sottaciuto della recente storia d'Italia, confermandosi una delle più efficaci voci contemporanee della letteratura del vero."

3. L'articolo della settimana (278)

La vicenda "Bochicchio" ha dei risvolti davvero interessanti. Quasi incredibili per noi Investitori Intelligenti ...

"Dicono: questa è una storia da film. E invece no: la vita e la morte di Massimo Bochicchio – broker, truffatore, affabulatore, personaggio incredibile – sono un grande romanzo, un racconto complesso di una storia che si fa in realtà lente per guardarne altre..."

4. La citazione finale (278)

"Gli imbroglioni hanno sempre saputo che il loro mestiere non è quello di convincere gli scettici, ma di permettere ai creduloni di continuare a credere quello che vogliono credere."

(T. Sowell)

A rileggerci il prossimo week end!

Vostro


Offerta riservata ai lettori di FC Consiglia:

Ultimo Podcast pubblicato:

Ascolta o iscriviti su:

Apple Podcast

Google Podcast

Spotify

Spreaker

iHeart Radio

Deezer

Podcast Addict

Elenco delle puntate: