Puntata 149 del 01/01/2022:
Controllale (se puoi) le emozioni ...

FC Consiglia è la mia nuova newsletter. Ogni 7 giorni un Consiglio finanziario dal sottoscritto; una brevissima sintesi di un libro che ho appena letto (o che penso sia indispensabile); in più il link ad un articolo che mi è piaciuto molto.

E la Citazione Finale.

Buona lettura.

1. FC Consiglia (149)

Imparate a controllare le vostre emozioni se volete conoscere davvero il segreto dei grandi investitori intelligenti.

L'investimento è una metafora dell'esistenza. Solo i disciplinati vincono. Gli altri perdono sempre.

Proprio per aiutare tutti gli investitori a tenere sotto controllo le proprie emozioni ho immaginato, una ventina d'anni, fa il mio Metodo di gestione del pfolio.

Il Metodo di FC.

I Mercati devono essere i nostri servi, non i nostri padroni. Tutti nostri abbonamenti Premium comprendono anche il mio Metodo. Che ha aiutato decine di migliaia di persone a controllare le Emozioni.

Un consiglio finale: se siete novizi di FinanzaWorld partecipate Gratis al Meeting della Finanza democratica on line col sottoscritto, cliccando subito qui.

2. Il mio libro della settimana (149)

Bernard Marcadé: Marcel Duchamp. La vita a credito

(Johan & Levi)

Sono un enorme appassionato (e un modesto collezionista) di quello che per me è il più importante artista (lui odiava questa definizione) del '900: Marcel Duchamp.

La mia passione è così grande che sono perfino andato a trovarlo al cimitero di Rouen dove è sepolto.

Sulla tomba ha fatto incidere uno dei suoi meravigliosi giochi con le parole: "Alla fine sono sempre gli altri che muoiono."

Naturalmente sono stato anche a Philadelphia dove sono raccolte le sue opere più importanti, e in qualsiasi museo e galleria che abbia un suo ready-made o anche solo un suo disegno.

I più famosi sono al Moma e al Guggenheim a Nyc e Venezia, al Moderna di Stoccolma, qualcosa anche alla Tate a Londra. E a Yale.

Il libro che vi segnalo questa settimana è probabilmente la migliore biografia di Marcel Duchamp. Di certo la più aggiornata e precisa.

Scoprirete un uomo enigmatico, ma davvero interessante, una persona capace di rivoluzionare (forse per sempre) la storia dell'arte senza farsi mai incasellare in una definizione, nè farsi mai appiccicare un'etichetta.

Una cosa che mi ha sempre interessato molto di Marcel è il suo fenomenale rapporto con il denaro. Per pagare il dentista ha prodotto un assegno con le sue mani, da "incassare" su una banca di sua creazione. Assegno che oggi vale milioni.

E ha perfino immaginato dei Montecarlo-Bond, con tanto di cedole, per finanziare un "suo sistema perfetto per vincere alla roulette". Manco a dirlo anche questi bond auto-prodotti oggi sono in vendita a cifre enormi da Christie's. Quindi chi li ha comprati ha sbancato la roulette dell'arte.

Secondo André Breton è stato l'uomo più intelligente del XX secolo. Lo credo anch'io.

3. L'articolo della settimana (149)

Di recente ho letto un dato che mi ha fatto parecchio riflettere: su circa 37 milioni di persone in età da lavoro in Italia quelli occupati regolarmente sono meno di 23 milioni. (In Francia 32 milioni su una popolazione molto simile). E gli altri che fanno?

Se volete scoprirlo potete leggere il documentatissimo articolo di Alberto Brambilla per il Corriere della Sera:

"Che da troppo tempo ci sia un forte scollamento tra la classe politica e la vita reale, è certificato dai dati economici e sociali: nelle classifiche europee il nostro Paese primeggia per debito pubblico ed evasione fiscale mentre è agli ultimi posti per redditi da lavoro e tasso di occupazione.

È ai primissimi posti per spesa sociale ma al contempo detiene il record per l’aumento della povertà assoluta e relativa. E poiché gran parte della spesa e del debito se ne va per sussidiare una bella fetta di popolazione non c’è da stupirsi se gli effetti finali di questa politica del consenso sono una forte mancanza di lavoratori, una scarsa organizzazione del lavoro, un’evasione di massa e una pauperizzazione..."

4. La citazione finale (149)

“Nessuno ricorderebbe il Buon Samaritano se avesse avuto solo buone intenzioni. Aveva anche i soldi.”

(Margaret Thatcher)

A rileggerci il prossimo week end!

Vostro


Offerta riservata ai lettori di FC Consiglia:

Ultimo Podcast pubblicato:
Elenco delle puntate