Ogni 7 giorni un Consiglio finanziario dal sottoscritto; una brevissima sintesi di un libro che ho appena letto (o che penso sia indispensabile); in più il link ad un articolo che mi è piaciuto molto.

E la Citazione Finale.

Buona lettura.


1. Ho comprato Apple a 24,11 dollari per azione (puntata 160 del 19/03/2022)

Il 24 maggio del 2016, i miei collaboratori a FinanzaWorld hanno inviato un mio Alert diretto agli abbonati ad una delle newslettere dedicate a Wall Street.

Il prezzo di una singola azione Apple era: 24,11 dollari (split adjusted).

Gli Alert fanno parte (insieme alle newsletter settimanali, all'archivio e al mio Metodo di gestione del pfolio) delle caratteristiche fondamentali (e uniche) dei nostri abbonamenti Premium, dal 2004 ad oggi.

L'Alert conteneva un'indicazione precisa: comprare Apple.

Ma perchè ho dato questa indicazione proprio in quel momento (il che ha permesso a Fwiane e Fwiani di avere un prezzo di carico migliore di quello di Warren Buffett che della Mela è uno dei maggiori azionisti con la sua holding Berkshire Hathaway)?

(Noi $24,11, Buffett $35 circa.)

Ecco le ragioni principali di questo investimento:

La prima: conosco e seguo Apple (l'azienda) dal 1980;

La seconda: credo di aver analizzato bene i suoi maggiori disastri e i suoi più importanti trionfi;

La terza: credo di conoscere bene il suo business attuale;

La quarta: penso di avere un'idea piuttosto chiara delle prospettive per i prossimi 5/10 anni;

La quinta: penso di essere capace di valutare, con una certa approssimazione, quanti soldi Apple sarà in grado di distribuire agli azionisti nei prossimi 5/10 anni;

La sesta: credo di conoscere bene la differenza tra prezzo e valore, in modo da poter stimare, con una certa approssimazione, quando il prezzo di un'azione (in relazione al suo intrinsic value) è interessante.

Meno di sei anni dopo un'azione Apple si scambia a 170 dollari (circa).

Ma la domanda fondamentale oggi è questa: cosa ho deciso di fare in questi sei anni con l'investimento Apple?

Le ho tenute in portafoglio? Le ho incrementate? Le ho ridotte? Le ho vendute tutte?

Gli abbonati Premium di FinanzaWorld conoscono la risposta.

Se volete conoscerla anche voi potete farlo abbonandovi in prova gratis cliccando qui.

Vi succederanno (come minimo) due cose interessanti:

La prima: potrete valutare la mia strategia d'investimento;

La seconda: potrete conoscere (e trattenere) il mio Metodo e consultare l'archivio che contiene tutte le newsletters e tutti gli Alert inviati dall'inizio ad oggi.

Un consiglio finale: se siete novizi di FinanzaWorld partecipate Gratis al Meeting della Finanza democratica on line col sottoscritto, cliccando subito qui.

2. Il mio libro della settimana (160)

A. Bourdain: Kitchen confidential
(avventure gastronomiche a New York)

Avrete visto in tv i viaggi culinari nel mondo di Bourdain.

Quasi sempre diversi da tutti gli altri programmi simili, frutto di una persona di sicuro problematica (è morto suicida nel 2018 a 61 anni), ma anche a suo modo profonda ed interessante.

Per chi ama viaggiare anche (magari soprattutto) per scoprire la cucina di tutto il mondo, questo libro su New York è imperdibile. Per tanti motivi.

"Dopo una gioventù dissipata, all'insegna di droghe e contestazione, Bourdain diventa uno dei cuochi più famosi di New York.

Questo libro è il racconto di un'avventura culinaria, uno sguardo dietro le quinte che rivela gli orrori della ristorazione, gli ideali traditi e quelli realizzati.

L'autore offre al lettore agghiaccianti informazioni su quanto accade all'interno di una cucina (anche quella dei ristoranti più famosi), ma nonostante gli avvertimenti più minacciosi ricorda che il nostro corpo non è un tempio ma un parco-divertimenti e non dobbiamo condannarlo a una vita di rigore e castità alimentare."

3. L'articolo della settimana (160)

Sempre a proposito di questo strano tipo di cuoco-viaggiatore, vi propongo un articolo su una sua guida che propone ristoranti e bettole in giro per il mondo. Anche in Italia ...

"Pizzerie, «bettole», trattorie. Ma anche hotel e cocktail bar di tendenza. La mappa italiana dei suggerimenti di Anthony Bourdain, chef star della tv morto nel 2018 a 61 anni, è un eclettico mix di street food, osterie, resort da fiaba.

Al nostro paese (e nello specifico a Napoli e dintorni, Roma e Sardegna) è dedicato uno dei capitoli di In giro per il mondo, uscito da noi a novembre 2021 per Mondadori Electa (470 pagine, 21,90 euro)..."

4. La citazione finale (160)

"È che io so cosa fare. Quando sei un hacker, riesci a entrare in sintonia con le macchine."

(Jeffrey Deaver)

A rileggerci il prossimo week end!

Vostro


Offerta riservata ai lettori di FC Consiglia:

Ultimo Podcast pubblicato:

Ascolta o iscriviti su:

Apple Podcast

Google Podcast

Spotify

Spreaker

iHeart Radio

Deezer

Podcast Addict

Elenco delle puntate: