Puntata 123 del 03/07/2021:
La Paura della Borsa

FC Consiglia è la mia nuova newsletter. Ogni 7 giorni un Consiglio finanziario dal sottoscritto; una brevissima sintesi di un libro che ho appena letto (o che penso sia indispensabile); in più il link ad un articolo che mi è piaciuto molto.

E la Citazione Finale.

Buona lettura.

1. FC Consiglia (123)

Il mercato azionario (la Borsa) è l'unico mercato che si conosca dove la maggior parte degli operatori compra quando i prezzi salgono e vende quando i prezzi scendono.

Originale, ma sbagliato. Ovviamente.

Ma perchè se è sbagliato succede regolarmente? La ragione è semplice: le persone hanno paura che i loro investimenti (in realtà scommesse) finiscano male.

E vendono quando i mercati scendono repentinamente per il terrore di restare senza nulla in mano. Anzi in portafoglio.

Da cosa dipende questa paura?

Da tante cose, ma da una in particolare: hanno investito in quello che non conoscevano e non capivano. Per questo noi a Fw non lo facciamo mai.

La virtù numero 1 dell'Investitore (davvero) Intelligente è (rullo di tamburi) la SEMPLICITA'.

Non date retta (mai) a chi propone formule astruse e "investimenti" complicatissimi.

I veri soldi li ho sempre fatti (e li farò anche in futuro ne sono certo) con idee Semplici. Attenzione: Semplici non vuol dire Facili. E men che meno: Banali.

Semplici come il mio nuovo Podcast con Lodovico: "Investitori Intelligenti"

2. Il mio libro della settimana (123)

B. Graham: L'investitore intelligente

(Hoepli)

Esce, con un ritardino di oltre 70 anni (1949), l'edizione italiana di uno dei libri che più mi avete sentito (e letto) citare dal 1999 ad oggi.

E anche prima.

Il lavoro di traduzione ed adattamento di Paolo Basilico è encomiabile. Confesso che mi è stato (più volte) chiesto di occuparmene da diversi editori, ma non ne ho mai avuto il tempo nè, ancora di più, il coraggio.

Parliamo di un libro di centinaia di pagine, anche se assai ben scritto da Graham. Il quale era un intellettuale (un filosofo) prima che un investitore.

The intelligent investor, nel frattempo, è (ovviamente) invecchiato. Ma i capitoli 8 e 20 continuano ad esercitare il loro profondo fascino metodologico sugli amanti dell'investimento razionale.

Varrebbe la pena di leggerlo anche solo per questo.

3. L'articolo della settimana (123)

Poco prima che cominciassero i campionati europei di calcio, la trasmissione RAI "Report" ha mandato in onda un servizio assai documentato sui disastri (economici e non solo) dello sport più popolare del mondo.

Se ve lo siete perso, ecco un riassunto funambolico dal direttore del Corriere dello Sport/Stadio ...

"Oltre due milioni e mezzo di italiani adesso sanno, grazie a Report, Rai 3, che il calcio è diventato uno stagno putrido nel quale sguazzano allegramente truffatori, evasori, plusvalorizzatori, pregiudicati, barabba, camorristi, mafiosi, ‘ndranghetisti, dirigenti collusi e soprattutto quegli schifosi dei procuratori che guadagnano milioni sulla pelle dei loro assistiti e dei poveri, ingenui, virginei presidenti ..."

4. La citazione finale (123)

"Non c'è niente di più umiliante di vedersi parare un rigore da un portiere così cretino da non capire la finta."

(Peppino Meazza)

A rileggerci il prossimo week end!

Vostro


Offerta riservata ai lettori di FC Consiglia:

Ultimo Podcast pubblicato:
Elenco delle puntate