Puntata 30: Come Investire in Borsa

FC Consiglia è la mia nuova rubrichetta. Ogni 7 giorni un Consiglio dal sottoscritto; una brevissima sintesi di un libro che ho appena letto (o che penso sia indispensabile); in più il link ad un articolo che mi è piaciuto molto.

E la Citazione Finale

Buona lettura

1. FC Consiglia (30)

La prima cosa che bisogna fare per investire bene in Borsa è dimenticare la terribile e pericolosissima espressione: "Giocare in Borsa".

In Borsa non si gioca, in Borsa si comprano partecipazioni della proprietà di aziende chiamate "titoli azionari" o, più semplicemente, "azioni".

Seconda cosa utilissima: comprare e vendere rapidamente titoli solo perchè sono saliti (o perchè sono scesi) è una cosa senza alcun senso. In più è di sicuro perdente, a lungo andare.

Infine, se decidete di diventare investitori azionari intelligenti (e ve lo consiglio caldamente) è bene non dimenticare mai che:

1 Dovete ragionare come un imprenditore che è anche proprietario di una parte dell'azienda, per quanto piccola;

2 Non dovete MAI usare per investire in azioni denaro che vi serve per vivere e per gli imprevisti;

3 Dovete immaginare di correre una Maratona (investimento a medio e lungo termine) e non uno sprint di 100 metri (breve e brevissimo termine).

Se volete/dovete approfondire vi consiglio di passare una mezzoretta con il sottoscritto. Cliccando qui.

2. Il mio libro della settimana (30)

Il libro che sto per consigliarvi è uscito un mese fa ed è disponibile, almeno per ora, solo in inglese. Molti testi davvero rilevanti per il business, la finanza e l'economia sono in questa lingua. Anche per questo, come ho già cominciato a fare con gli 'Articoli della settimana', alternerò libri in italiano e inglese.

Comincio subito con:

Christopher Leonard: Kochland

(Simon & Schuster)

Questo volume che è rapidamente salito nella classifiche dei best sellers del New York Times, è una minuziosa ed interessante analisi della storia di una delle più potenti holding private (cioè non quotate in Borsa) degli Usa: Koch industries.

In questo viaggio che è anche un percorso nelle luci e nelle ombre del capitalismo americano, vedrete all'opera uno dei più determinati tycoon dell'ultimo mezzo secolo: Charles Koch.

Quello che vedrete fare a Koch e ai suoi uomini più fidati ha dell'incredibile. Ma non è fiction: è tutta roba vera.

Certe corporations possono far diventare straricchi i propri azionisti (i Koch Brothers sono tra gli uomini più abbienti del mondo), ma possono anche influenzare pesantemente la politica e la società.

3. L'articolo della settimana (30)

A proposito dei Koch Brothers, se non avete tempo o voglia di leggere il mio librone della settimana, può risultarvi molto più sintetico informarvi sulla sorte che è toccata agli altri 3 fratelli di Charles Koch: Frederick, Bill e, in particolare, a David Koch.

Tra i fratelli scoppiò una vera guerra che vide da una parte Charles e David e dall'altra Bill. David è morto lo scorso agosto con un patrimonio di oltre 50 miliardi di dollari. Ecco la sua vita.

4. La citazione finale (30)

"Dicono che il denaro non faccia la felicità, ma se devo piangere preferisco farlo sui sedili posteriori di una Rolls Royce piuttosto che su quelli di un vagone del metrò."

(Marilyn Monroe)


A rileggerci il prossimo week end!

Vostro

Elenco delle puntate