Ogni 7 giorni un Consiglio finanziario dal sottoscritto; una brevissima sintesi di un libro che ho appena letto (o che penso sia indispensabile); in più il link ad un articolo che mi è piaciuto molto.

E la Citazione Finale.

Buona lettura.


1. La pensione dell'Investitore (Investitrice) Intelligente (puntata 166 del 30/04/2022)

Boeri, ex presidente dell'INPS, ha ricordato: "Chi oggi ha 35 anni prenderà nell' intera vita pensionistica, in media, un importo complessivo di circa il 25% inferiore a quello della generazione precedente, (i nati intorno al 1945), pur lavorando fino a circa 75 anni."

Argh!

E' un anatema inevitabile, una maledizione contro cui è impossibile fare qualcosa, oppure ci sono dei rimedi funzionanti?

Altrochè se ci sono delle soluzioni, per esempio quella che ho usato per me stesso in questi ultimi 35 anni e che tutte le Fwiane e i Fwiani Premium stanno sperimentando dal gennaio 2004 ad oggi.

La stessa che ha usato il "pensionato" più ricco del mondo, Warren Buffett, 91 anni.

La soluzione si chiama: Maratona dell'Investimento Intelligente, anche detta: "La Pensione è mia e me la gestisco io!"

In che consiste esattamente? Poche Regole, ma scolpite nel marmo:

1: Create la liquidità che vi serve per la vita e per gli imprevisti;

2: Spendete dopo aver risparmiato e non risparmiate dopo aver speso;

3: Con il risparmio fatevi un portafoglio di azioni, scelte seguendo i 4 Pilastri della Finanza democratica e i 4 Filtri dell'Investitore Intelligente.

Se non sapete come fare scrivete a: premium@finanzaworld.it

Un consiglio finale: se siete novizi di FinanzaWorld partecipate Gratis al Meeting della Finanza democratica on line col sottoscritto, cliccando subito qui.

2. Il mio libro della settimana (166)

Peter Lynch: One up on Wall Street

(Simon & Schuster)

Questo volume è stato scritto ormai parecchi anni fa da Peter Lynch, uno degli investitori più atipici che abbiano frequentato la Borsa Americana.

Perchè atipico? Perchè ha "inventato" l'idea di frequentare i supermercati per capire cosa la gente consuma e farsi venire delle idee. Cosa che a volte funziona sul serio, se però sai molte altre cose su come investire intelligentemente.

Ci sono diverse cose su cui non concordo in questo libro, che pure è scritto molto bene ed è interessante. Ma su una sono d'accordissimo: l'investitore privato ha molti vantaggi sul gestore istituzionale. E a Fw li abbiamo sfruttati tutti dal 1999 ad oggi.

3. L'articolo della settimana (166)

C'è un inventore, diventato industriale e secondo uomo più ricco del Regno Unito, la cui storia vale proprio la pena di conoscere.

Anche perchè somiglia a quella di tanti bravissimi imprenditori italiani spesso sconosciuti ...

"Quando entriamo nel suo studio, sir James Dyson è chino su un grosso computer, penna digitale in mano: «Per disegnare è fantastico» ci dice, affabile.

Siamo a Malmesbury, nel Wiltshire, a 150 chilometri da Londra. Cittadina e panorami molto Old England che non sfigurerebbero nell’incipit di un Harry Potter.

Ma la sede di Dyson è tutt’altro.

L’ufficio del fondatore è nell’avveniristica ex fabbrica a onde di vetro e metallo, progettata da Chris Wilkinson. Lì sotto c’è la sua Rolls Royce («La guida lui, gli piace molto» ci dice una dipendente). Accanto c’è un jet Harrier, una delle tante idee di design a cui ispirarsi, che punteggiano il campus dell’azienda.

Qui si fa ricerca d’avanguardia sui prodotti che verranno (in un edificio blindatissimo si lavora sulle batterie a stato solido) ma ci sono anche i laboratori dove solerti ingegneri studiano la polvere o la fisica dei capelli per migliorare aspirapolveri, phon e piastre..."

4. La citazione finale (166)

"Impossibile diventare Ricchi se si è troppo innamorati delle proprie idee."

(Il vs. umile sottoscritto)

A rileggerci il prossimo week end!

Vostro


Offerta riservata ai lettori di FC Consiglia:

Ultimo Podcast pubblicato:

Ascolta o iscriviti su:

Apple Podcast

Google Podcast

Spotify

Spreaker

iHeart Radio

Deezer

Podcast Addict

Elenco delle puntate: